L’avena è una fonte di carboidrati a lenta digestione. Non provoca forti picchi insulinici. In questo modo fornisce al nostro organismo energia a lungo termine. È solitamente ben tollerata anche da chi soffre diceliachia. Il suo elevato contenuto di fibre garantisce il corretto funzionamento del nostro intestino e aiuta la digestione. Inoltre fornisce un valido contributo per la riduzione del colesterolo.

È il cereale più ricco di proteine (12,6-14,9%) e di acidi grassi essenziali, come l’acido linoleico. Il suo contenuto di fibre solubili è importante per placare l’appetito e normalizzare il peso corporeo. La farina d’avena è un alimento nutritivo e rinforzante, che viene consigliato ai bambini e ai convalescenti.

Come gustarlo al meglio?

Flapjacks alla mela
400 g di fiocchi d’avena;
120 g di zucchero di canna integrale;
120 ml di sciroppo d’acero;
120 g di burro;
100 g di mela essiccata al naturale.

Tagliate il burro a pezzetti, unitelo allo zucchero di canna integrale e allo sciroppo d’acero: scaldate il composto in un tegame antiaderente e fate sciogliere mescolando di continuo lo zucchero non sarà completamente sciolto. Spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Versate i fiocchi d’avena in una ciotola e unitevi il composto preparato: mescolate e aggiungete infine la mela essiccata tagliata in piccoli pezzi. Versate l’impasto in una teglia da forno anti aderente quindi cuocete in forno preriscaldato a 150° per circa 40 minuti circa. Terminata la cottura togliete il dolce dalla teglia e e tagliatelo in tanti biscotti rettangolari.

Porridge di mirtilli
50 g di fiocchi d’avena;
350 ml di latte di soia; un cucchiaio di miele;
100 g di mirtilli essicati,
5 mandorle.

Versate i fiocchi d’avena in un tegame antiaderente con i bordi alti e unite il latte. Cuocere per 3-5 minuti mescolando bene fino a che il porridge comincia ad addensare. Spegnete e unite il miele, i mirtilli e le mandorle.