Category

Salute

problemi-irrisolvibili-non-esistono-Olympia's-center-sacile

Problemi irrisolvibili? Non esistono.

By | Salute | No Comments

La vita ci mette spesso nelle condizioni di pensare “questo è un problema irrisolvibile “.In realtà la storia ci dimostra che attraverso l’utilizzo della creatività l’essere umano è in grado di dare soluzioni a problemi apparentemente insuperabili.

La cosa realmente interessante è che la nostra mente come i nostri muscoli è allenabile e abitudinaria, cioè trae beneficio dall’allenamento continuo ma il risultato di un allenamento ripetuto (abitudine) determina anche il tipo di risultato.

Per capirsi meglio se la nostra mente pensa costantemente in modo negativo (non troverò mai la soluzione…) questo stato mentale condizionerà anche le nostre parole (parleremo negativamente del problema) e il risultato finale saranno azioni orientate al negativo perché esecuzione dei nostri pensieri e delle nostre parole.

Se al contrario coltiviamo sogni e alleniamo la mente a darci soluzioni affinché i sogni si avverino creeremo le condizioni chimiche e fisiche (pensieri e azioni) per arrivare poi realmente alla meta prefissata.

Le modalità per arrivare a questo obiettivo sono sempre le stesse, usare bene il nostro corpo per creare attraverso il movimento ormoni del benessere e arricchire il nostro cervello di ossigeno, mangiare con responsabilità scegliendo cibi prevalentemente vegetali che aumentano le nostre capacità di concentrazione e lasciare al nostro cervello e alla nostra parte interiore momenti di relax di riposo e di pacificazione ricordando che siamo parte della natura e ne abbiamo bisogno così come abbiamo bisogno di stare con altri esseri umani.

Imparare a gestire la nostra chimica organica è un atto di responsabilità che ci spalanca le porte di un miglioramento della qualità della nostra vita veramente incredibile.

Provare per credere.

Alimentazione-integrale-migliora-la-salute-Olympia's-Center-Sacile-S

Perche sostituire i cibi raffinati con quelli integrali? Scoprilo

By | Salute | No Comments

Sempre più ricerche scientifiche confermano la grandissima differenza di impatto sulla salute che esiste tra cibi integrali e cibi raffinati.

Il consumo giornaliero di cereali integrali sotto forma di farine integrali di grano o avena o di riso integrale orzo o paste di grano duro integrali ha dimostrato esercitare un effetto protettivo veramente molto interessante per la nostra salute.

Gli studi epidemiologici hanno dimostrato vantaggi che  vanno dalla protezione delle malattie cardiovascolari e di alcune forme di patologie tumorali fino al controllo della glicemia e della sensibilità  insulinica.

Studi recentissimi hanno dimostrato anche un effetto di acceleratore del metabolismo di questo tipo di alimenti fornendo così un motivo in più per consumarne almeno due porzioni al giorno.

Il controllo del peso e la lotta all’obesità sono infatti un argomento di grande attualità visti i costi sanitari e sociali che questa patologia genera.

Le fibre alimentari contenute esercitano anche un effetto benefico sul transito intestinale aumentando la velocità di smaltimento delle sostanze di rifiuto.

Non facciamo mancare sulla nostra tavola riso integrale, orzo e avena e utilizziamo sempre farine integrali anziché raffinate!

Ne gioveranno la nostra linea e la nostra salute!

il-movimento-fa-bene-a-tutte-le-età---Olympia's-center-Sacile

30 minuti al giorno tolgono il medico di torno!

By | Salute | No Comments

Dobbiamo  dire chiaramente alle persone che le malattie possono essere prevenute nella stragrande maggioranza dei casi e che anche le persone già ammalate possono trarre enormi giovamenti  dall’ esercizio fisico e dall’uso consapevole del cibo.
Due farmaci naturali  che se ben usati sono privi di effetti collaterali…
Oggi sappiamo con certezza scientifica che l’esercizio fisico, prescritto e seguito da professionisti competenti, è un farmaco curativo oltre che preventivo.

  • Diabete,
  • ipertensione,
  • depressioni,
  • sindrome metabolica,
  • osteoporosi,
  • declino cognitivo,
  • invecchiamento

e numerose forme tumorali rispondono in modo stupefacente alla somministrazione di esercizio fisico, e sempre più studi dimostrano come la sua efficacia sia spesso uguale o superiore a quella dei farmaci.
Il farmaco oggi tiene in vita le persone evitando l’aggravarsi della malattia e diminuendo il rischio collegato , l’esercizio fisico và oltre , perchè ha dimostrato di poter curare e guarire diverse patologie distribuendo il suo beneficio anche su tutte le altre componenti della vita…non solo sulla malattia.

  • Miglioramenti sensibili del tono dell’umore,
  • migliorati rapporti sociali,
  • abbandono di altre cattive abitudini collegate al sedentarismo ,come fumo e abuso di alcol,

sono tutti benefici indotti  e collegati alla pratica dell’attività fisica.
Se al movimento vengono abbinate anche una corretta alimentazione e un potenziamento del dialogo con la nostra interiore i risultati sono stupefacenti…
Non dobbiamo diventare tutti maratoneti o superatleti, sono sufficienti 30-60 minuti al giorno di attività di media intensità per garantirci efficienza fisica, un riparo da molte malattie e perchè no anche un aspetto piacevole.

 

Esistono decine di forme di attività fisica….ognuno dovrebbe capire quale è più adatta e sopratutto quella che facciamo più volentieri…
Una volta ritrovato il piacere di muoversi saremo noi a decidere se fare qualcosa in più…stessa cosa nella parte alimentare…non aspiriamo alla perfezione, eliminiamo gli errori più pericolosi per la salute e la forma fisica, riavviciniamoci ai cibi naturali freschi e stagionali…c’è tempo per diventare degli specialisti…infine ricordiamoci che il “sentire” è spesso la cosa che ci condiziona di più….lavoriamo per pacificare cuore e anima rimettendo la persona al centro del progetto e non la carriera, chiediamoci spesso “Quello che sto facendo è ciò che desidero?” e dedichiamo tempo alla nostra crescita spirituale.

 

Cosa mangio oggi

Prima di magiare pensi? Prima dell’acquisto ragiona cosa mettere in tavola.

By | Salute | No Comments

É il momento dell’acquisto quello che deciderà cosa mangeremo.
Di questo le multinazionali del settore alimentare sono a conoscenza da moltissimo tempo e utilizzano una serie di strategie per riuscire a pilotare i nostri acquisti.

Il posizionamento dei prodotti dentro ai supermercati o negli autogrill non sono casuale ma segue logiche precise nate dopo anni di studi di neuro scienziati e psicologi sociali.

Attraverso la pubblicità esplicita o subliminale riceviamo una sollecitazione che resta impressa nella nostra memoria e che ci spinge al momento dell’acquisto a prendere il prodotto “conosciuto” .

Fin qua niente di male se non fosse che la maggior parte degli alimenti che vengono pubblicizzati appartengano alla categoria dei cibi “industriali”, addizionati di zucchero e contenenti materie prima di bassa qualità, il cui consumo  ha mostrato essere un acceleratore di patologie metaboliche.

Per riuscire allora a liberarci dal condizionamento della pubblicitá dobbiamo partire da casa consapevoli , usare l’intelligenza e un minimo di forza di volontá per riempire il carrello della spesa di cibo fresco, stagionale e prevalentemente vegetale.

Questo minimo sforzo ci porterà a risparmiare un grande sforzo di volontà che sarebbe necessaria per non mangiare il cibo che abbiamo comprato!

Quindi la tattica vincente é stare focalizzati al momento della spesa e non comprare cibo spazzatura!

Risparmieremo denaro e salute.

come-combattere-l'insonnia-Olympia's-Center-Sacile-D

L’insonnia un problema? Scopri da cosa scaturisce.

By | Salute | No Comments

Avere difficoltà ad addormentarsi o avere un sonno disturbato sono segnali che nel nostro organismo qualcosa é fuori equilibrio.

In entrambi i casi le conseguenze sono molto fastidiose oltreché pericolose..numerosi studi scientifici hanno dimostrato infatti che la perdita di sonno ci espone ad una serie incredibile di pericoli, tra cui ingrassare, ammalarsi e avere incidenti stradali.

Nella maggior parte dei casi questi disturbi sono causati da uno stress eccessivo del nostro sistema nervoso che manifesta il suo disagio proprio attraverso questo segnale.

Orari di lavoro eccessivi, troppa connettivitá, mancanza di attivitá fisica, poco o nessun divertimento durante la giornata, esposizione a rumori continui e una cena molto abbondante e tardiva possono essere tutte cause dei disturbi del sonno.

Fortunatamente basta modificare il nostro stile di vita reinserendo le buone abitudini per far scomparire in poco tempo il problema.

L’esercizio fisico aerobico gioca un ruolo decisivo in tutto questo essendo il principale produttore di ormoni “rilassanti” ma anche la respirazione profonda e la meditazione giocano un ruolo fondamentale perché ci garantiscono un vero re set del nostro cervello spingendoci verso comportamenti più consoni alla nostra evoluzione come giocare, sorridere, condividere e stare all’aria aperta…tutte cose che contribuiscono a mantenerci in equilibrio.

Anche una cena leggera priva di carni e della buona musica emozionale possono contribuire a farci riposare meglio.

 

come-combattere-la-fatica-cronica-Olympa's-Center

Sai come sconfiggere la fatica cronica?

By | Salute | No Comments

La fatica cronica é una situazione che affligge moltissime persone di tutte le etá.É frutto di un cattivo stile di vita e dell’abbandono delle principali abitudini che hanno contraddistinto l’evoluzione della specie umana.

Per milioni di anni la nostra vita prevedeva ore di attivitá fisica sotto forma di lavori manuali o spostamenti per trovare cibo, passavamo almeno 10 ore all’aria aperta e ci nutrivamo di una alimentazione molto povera, fatta da erbe, verdure, semi, legumi ,frutta fresca e secca, qualche pesciolino pescato, uova e derivati del latte.

Le carni erano un’eccezione prevista al massimo nei giorni di festa.

Poi dopo la seconda guerra mondiale é cambiato tutto….le abitudini che hanno contraddistinto la nostra storia sono state rimpiazzate da una serie di comportamenti frutto del condizionamento ricevuto dai media, che nel frattempo avevano aumentato enormemente la loro forza.  ( tv, radio, cinema..)

Abbandono totale dell’esercizio fisico e cambiamento di abitudini alimentari a favore di cibi industriali che hanno rimpiazzato il cibo vero…aumento del consumo di proteine animali e comparsa di alimenti inventati dall’uomo….giornate intere chiusi in scatole di cemento senza mai respirare aria pulita…

Il risultato sono quasi due miliardi di persone sovrappeso, sfiduciate e senza energia…

La soluzione per fortuna  è semplice…basta tornare ad una vita più naturale rispettosa dei bisogni del nostro organismo e tutto torna magicamente a posto…la fatica cronica lascia il posto a tanta energia, ci torna la voglia di stare con gli altri di amare e condividere….volersi bene non é egoismo ma altruismo e intelligenza…dipende da noi come usare il tempo che abbiamo, sono le nostre abitudini a portarci in paradiso o all’inferno…

respirazione-diaframmatica-Olympia's-Center-Sacile-Udine-2

La base della vita? Il respiro.

By | Salute | No Comments

Respirare é un meccanismo inconsapevole…ma ci sono diversi modi di respirare e decidono moltissimo di quello che ci succederá.

Numerosi studi scientifici hanno infatti dimostrato una diversa salute tra chi attua respirazioni consapevoli e chi si lascia trasportare dalle abitudini finendo per utilizzare malissimo questo prezioso alleato.

Una respirazione profonda é associata al miglior funzionamento del sistema immunitario, del sistema nervoso centrale della circolazione e del controllo delle emozioni, il respiro infatti é strettamente collegato alla nostra situazione emotiva indicandocene lo stato…quando sia o nervosi e impauriti respiriamo con la parte alta del torace, un respiro corto e frequente…quando siamo rilassati e sereni respiriamo con l’addome lentamente e profondamente….

Tutto ruota intorno alla maggiore ossigenazione che riceviamo dalla respirazione diaframmatica e la maggiore ossigenazione ci garantisce maggiori capacità cognitive, protezione da diverse patologie moderne e una maggiore efficienza cardio vascolare.

Nel mondo del lavoro saper utilizzare bene la respirazione diventa fondamentale a causa degli errori che potremmo commettere facendo scelte in condizioni di scarsa ossigenazione cerebrale.

Quindi ricordiamoci di dedicare 5-10 minuti al giorno alla respirazione profonda meglio se praticata sdraiati al buio o nel silenzio della natura..ci ringrazierà il nostro cervello che il nostro cuore.

Riflessologia-plantare-Olympia's-center-Sacile

Riflessologia plantare il 7 ottobre prenota la tua prova GRATUITA

By | Salute | No Comments

Che cos’è e come si fa la riflessologia plantare? Per chi è adatta e quali benefici apporta? La riflessologia plantare ha delle controindicazioni?

La riflessologia plantare è una tecnica che sfrutta il massaggio su punti specifici del piede per ristabilire l’equilibrio del corpo. Utile in caso di congestione e tensione, aiuta contro di mal di schiena, la cistite,  l’ansia e lo stress.
Scopriamola meglio.

La riflessologia plantare è una tecnica mediante la quale si ristabilisce l’equilibrio energetico del corpo, servendosi di un particolare tipo di massaggio che, attraverso la stimolazione e compressione di specifici punti di riflesso sui piedi, relazionati energicamente con organi e apparati, consente di esercitare un’azione preventiva e d’intervento su eventuali squilibri dell’organismo.

L’esordio della riflessologia plantare viene fatto risalire alle antiche civiltà, soprattutto orientali. Tuttavia, documenti di vario tipo ci indicano che questa tecnica venisse praticata anche dalle civiltà precolombiane e dai pellerossa. La rappresentazione di un feto nel piede è presente in un graffito di 6.000 anni fa scoperto in Valcamonica.

In tempi più recenti, la riflessologia plantare sopravvive, e si sviluppa, grazie a Ivan P. Pavlov. All’inizio del Novecento, per merito di un otorinolaringoiatra statunitense, William Fitzgerald, si cominciano a codificare alcuni concetti in tema di riflessologia plantare. A sviluppare poi i concetti del maestro è soprattutto la fisioterapista Eunice Ingham, oggi considerata la vera fondatrice della moderna riflessoterapia, basata sullo sfruttamento di una mappa dettagliata delle zone riflesse localizzabili sul piede umano.

Benefici e controindicazioni della riflessologia plantare

I piedi sono una struttura delicata, preziosa, fondamentale per una buona qualità della vita, che viene sottoposta a inevitabile sovraccarico quotidiano. Meritano quindi di essere oggetto di attenzione e di venir trattati con cura.

L’esistenza di reazioni riflesse a un contatto è non solo oggetto di segnalazioni attendibili da parte di medici, ma esperienza banale molto comune. Un bel bagno caldo, un buon massaggio ai piedi sono sempre seguiti da una sensazione molto piacevole e rilassante.

La riflessologia plantare tende al miglioramento in tre ambiti principali: congestione, infiammazione e tensione. L’obiettivo è quello di eliminare gradualmente, durante le sedute, queste condizioni spesso interconnesse, riuscendo a ripristinare l’equilibrio del corpo.

Vi sono alcune controindicazioni. La riflessologia plantare evita di trattare donne in gravidanza e durante il ciclo mestruale.
È consigliabile effettuare il trattamento lontano dai pasti e si evita di trattare soggetti estremamente agitati o nervosi.

Quando è indicata la riflessologia plantare

La riflessologia plantare è indicata per i dolori più comuni: dal mal di schiena, al mal di testa, al fastidio alla cavità degli zigomi (seni nasali), fino ai problemi alle ginocchia.

Il massaggio riflessologico del piede è anche un ottimo strumento per smettere di fumare o per aiutarsi durante un episodio di insonnia.

Si riescono a combattere problemi quali cistiti, indigestione, cellulite, stress, crampi, artrosi e ansia.

fitness-e-sedenterieta-nello-sport-small

La capacità d’ascolto dei segnali inviati dal nostro corpo!

By | Salute | No Comments

Alla nascita le persone sane ricevono in dono nell’organismo  un equilibrio perfetto… poi crescendo i  comportamenti e le abitudini iniziano a far perdere questo equilibrio frutto di una evoluzione durata milioni di anni che ha insegnato al nostro corpo come difendersi dalle difficoltà e sopravvivere…il nostro organismo però continua a mandare messaggi al nostro cervello per informarlo se gli equilibri interni sono rispettati o se qualcosa è andato fuori controllo in modo da permetterci di intervenire.

I messaggi riguardano tutti gli equilibri presenti al nostro interno che sono centinaia e tutti svolgono una funzione importante…

La mancanza di movimento per l’essere umano rappresenta uno dei pericoli più grandi perché ci porta a perdere funzionalità che nel passato equivaleva a morte sicura…senza movimento si iniziano a perdere sensibilità e percezioni importantissime per la nostra vita come

  • il senso della sazietà,
  • gli equilibri muscolari,
  • la memoria ,
  • la capacità di utilizzare correttamente gli zuccheri
  • smettiamo di chiedere al nostro sistema di ringiovanirsi….

solo il movimento infatti attiva continuamente il meccanismo della rigenerazione muscolare e cellulare .

Siamo passati in 60 anni da camminare 20-30 km al giorno o lavorare nei campi per ore al sedentarismo quasi assoluto…questo comportamento è contro natura e pericoloso.

Quindi iniziamo nuovamente a muoverci, consapevoli che  questo gioverà anche alla nostra capacità di saperci orientare nelle scelte  del cibo e che senza movimento invecchieremo prima e ci ammaleremmo più facilmente.

Per maggiori informazioni
info@olympiascenter.com
+390434733011

mal-di-testa-i-segnali-che-invia-il-tuo-corpo

Conosci i segnali che il tuo corpo ti invia?

By | Salute | No Comments

Il nostro organismo è naturalmente dotato di una serie di meccanismi che ci consentirebbero di capire bisogni necessità e problematiche in corso….dentro di noi grazie ad una serie di straordinari meccanismi frutto di una evoluzione millenaria, sono presenti infatti veri e propri sensori che rilevano secondo per secondo tutto quello che accade nel nostro organismo inviando le informazioni al nostro cervello per permettergli di dare soluzione alla criticità insorta.

Il problema nasce quando a causa di una serie di motivi si inizia ad ignorare o peggio, spegnere chimicamente questi segnali…questa purtroppo è la cultura che sfortunatamente abbiamo assorbito dagli amici Americani, al primo accenno di dolore si prendono farmaci finendo per impedire al nostro organismo di fare il suo lavoro.

Si perde così la percezione  del perchè le cose succedono, ( capacità di ascolto) non è  nascondendo il sintomo con la chimica che risolviamo….dobbiamo invece chiederci perchè?…quale segnale ci stà mandando il nostro organismo, con la febbre, con il mal di testa, con la cattiva digestione o con l’insonnia..?

Ogni problema che insorge nel nostro organismo viene tempestivamente segnalato proprio con la finalità di allertarci …i disturbi del sonno non si combattono con i sonniferi ma eliminando le cause che lo provocano…come ad esempio

  • l’abbandono dell’attività fisica
  • l’eccesso  di connettività
  • l’allontanamento
    • dalla vita sociale
    • dalla natura e
    • cene  troppo abbondanti piene di cibi pesanti e pericolosi.

Per poter decodificare meglio i segnali del nostro organismo e ridisegnarci una vita più degna dobbiamo solo rispettare le regole dettate dalla saggezza millenaria ….il movimento è indispensabile alla nostra sopravvivenza e praticato in gruppo soddisfa anche l’esigenza di socialità che abbiamo, così come il riabituarsi a mangiare secondo i bisogni ( e non l’abitudine) e mantenere spazi di riflessione meditazione e silenzio che ci permettono di ricollegarci meglio con la nostra parte interiore…quella che ci informa di tutto quello che sta succedendo dentro di noi….continuando a sopprimere i segnali di allarme chimicamente iniziamo ad autodistruggerci!