Category

Salute

L'ABITUDINE-RENDE-PIGRI-OLYMPIA'S-CENTER-SACILE

Cambiamento si ma sostenibile.

By | Salute | No Comments

Per riuscire a cambiare e migliorare le nostre abitudini abbiamo bisogno della giusta strategia.

L’essere umano infatti è un animale abitudinario e non gradisce cambiamenti della propria routine perchè questa situazione provoca in noi una reazione tanto naturale quanto istintiva , ci irritiamo perchè dobbiamo nuovamente pensare per compiere un’azione anzichè farla per abitudine e quindi senza sforzo.

E’ proprio lo sforzo che nel nostro cervello finisce per essere la molla di attivazione del dialogo interiore negativo , quella voce proveniente dal subconscio che inizia a scoraggiarci dal proseguire nella nuova attività .

Perché un cambiamento sia sostenibile dovrebbe innanzi tutto partire da noi e non da terze persone ( altrimenti il sabotatore interno collegherebbe la nuova attività ad una imposizione…) e dovrebbe seguire percorsi verso il miglioramento e la conquista e non percorsi del tipo ” non voglio più fumare ” o ” non voglio più mangiare cibo spazzatura “, questo tipo di impostazione è   fallimentare perchè viene collegata dal nostro cervello limbico a togliere qualcosa dalla nostra vita , situazione tipica delle scelte impositive come succede nelle diete dove viene suggerito di togliere diversi alimenti.

Utilizzando la tattica aggiuntiva la mente umana , non sempre razionale nei ragionamenti , collega invece la nuova attività ad una conquista ad un avanzamento.

Aggiungere alla nostra tavola  cibo sano fresco e stagionale equivale a togliere cibo spazzatura , ma questa modalità non attiva la reazione del dialogo interiore negativo…anzi!

L’ultima considerazione sul cambiamento verte sulla sua gradualità , altro elemento decisivo per il successo dell’operazione.

Cambiare troppo rapidamente o troppe cose insieme porterà nuovamente ad una ribellione interna , finendo per auto sabotare la nuova attività”

 

sull’efficienza-fisica-in-base-all'aria-che-respiriamo-Olympia's-center

L’aria che respiriamo è ossigenata?

By | Salute | No Comments

Una delle cose che incide di più sulla nostra salute e sull’efficienza fisica é la qualità dell’aria che respiriamo.

Negli ultimi 60 anni le abitazioni gli uffici e lo stile di vita imposto dalla cultura occidentale hanno portato ad un peggioramento pericolosissimo della qualità dell’aria che respiriamo regolarmente.La nostra evoluzione si è contraddistinta per la permanenza all’aria aperta e quindi in condizione di ossigenazione ottimale grazie al prezioso aiuto che le piante e gli alberi ci forniscono nel rinnovarla e purificarla.

Oggi invece la maggior parte delle persone trascorre la propria giornata in ambienti chiusi e sigillati finendo per respirare una miscela gassosa molto diversa da quella a cui siamo abituati. La diminuzione di ossigeno disponibile nell’ambiente ci provoca malesseri e perdita di capacità di concentrazione e questo accade ormai spessissimo a causa dei ritmi imposti dal lavoro.

Moltissime persone trascorrono 24 ore su 24 in ambienti chiusi , senza rendersi conto che tali comportamenti sono veramente pericolosi per la nostra salute.

Cerchiamo di passare almeno un’ora al giorno ( meglio due una al mattino e una alla sera) all’aria aperta in zone non trafficate e con presenza di alberi di alto fusto, ne gioverà la nostra salute e anche il tono del nostro umore e ricordiamoci di rinnovare spesso l’aria sia nelle nostre abitazioni che sul posto di lavoro.

 

Per maggiori informazioni
Telefono: 0434 733011
Mail: info@olympiascenter.com

sedenterietà-accorcia-la-vita-di-4-anni-Olympia's-center

Combatti la sedentarietà con le giuste strategie.

By | Salute | No Comments

Stare seduti 8 ore sul posto di lavoro o a casa su un divano ci accorcia la vita di 4 anni.

Recenti studi scientifici hanno messo in relazione l’immobilità prolungata dell’essere umano con la sopravvivenza e il dato che emerge conferma quanto sostenuto dalle principali organizzazioni mondiali che si occupano di salute.

La sedentarietà e l’immobilità  prolungata sono un fattore di rischio importante in quanto attivano un pericoloso segnale di resa nell’organismo.La storia evolutiva dell’essere umano si è infatti caratterizzata per la grande quantitá di movimento fisico necessario al tempo per trovare nuovo cibo e poter fuggire in caso di aggressioni o condizioni ambientali sfavorevoli.

Le cellule che ci compongono vengono regolarmente sostituite e rigenerate e tanto più l’organismo si mantiene attivo tanto più questo segnale di rigenerazione arriva forte e chiaro.Al contrario l’immobilità comunica un segnale opposto, sono fermo quindi non necessito di manutenzione con la conseguenza di una minore rigenerazione cellulare e un conseguente precoce  invecchiamento e decadimento.

Quindi sia a casa che sul posto di lavoro nel vostro interesse e in quello della vostra azienda alzatevi ogni due ore massimo, “fate qualche piegamento sulle gambe e camminate speditamente per uno due minuti, queste semplici precauzioni sono in grado di abbattere moltissimo il rischio di morte prematura.”

Una buona strategia è anche quella di effettuare esercizi isometrici (contrazioni muscolari senza movimento) quando siete seduti alla scrivania, è meno efficace per il sistema cardio vascolare ma a livello muscolare è un’ottima alternativa per risparmiare tempo e contemporaneamente continuare a lavorare.

Per maggiori informazioni
Telefono: 0434 733011
Mail: info@olympiascenter.com

sedentarietà-una-malattia-comune-tra-i-giovani

Riattivare sedentari evita costi e sofferenze.

By | Salute | No Comments

La sedentarietà è la capofila di tutte le patologie non trasmissibili. Questa considerazione trova conferma ormai in innumerevoli studi scientifici che hanno verificato quanto danno riceva l’organismo umano dall’immobilità o dalla insufficiente attività fisica.

Malattie come diabete 2 , ipertensione, ictus ,infarti, obesità, osteoporosi e numerose forme di tumori, potrebbero essere facilmente prevenute semplicemente rispettando uno stile di vita corretto, in cui il movimento rivesto un ruolo decisivo.

I dati forniti dalle agenzia di statistica e dall’OMS  sono impressionanti, oltre il 55% del mondo ricco è sedentario e solo il 15% raggiunge la quota minima di attività fisica raccomandata dalla stessa OMS, cioè 30 MINUTI AL GIORNO PER 5 GIORNI LA SETTIMANA di attività aerobica.

In termini economici la sedentarietà provoca costi diretti a carico della collettività per 61miliardi di euro all’anno, come calcolato dallo studio pubblicato su the Lancet nel 2016, ma anche le famiglie coinvolte e le aziende sopportano costi importanti e tutti evitabili.

La sedenterietà mina oltre alla salute (avvicinando pericolosamente le persone a diabete ictus infarti e tumori,) anche la vita relazionale dell’individuo. Sempre più evidenze dimostrano infatti che l’abbandono dell’attività fisica sia propedeutico a cadere in depressioni e ad un peggioramento dello stile di vita generale, ma non solo anche nell’ambito lavorativo sono state riscontrate grandi differenze di atteggiamento tra le persone sedentarie e quelle attive, le prime tendono a isolarsi e hanno meno fiducia nel prossimo, minando così uno dei meccanismi più importanti per il raggiungimento di un obiettivo, e cioè il lavoro in team!

La sedentarietà è anche il responsabile principale del 30% delle assenze totali dal lavoro dovute a mal di schiena, anche questa è infatti una patologia moderna figlia della sedentarietà e del conseguente ipotono muscolare che priva la nostra colonna vertebrale del necessario sostegno.

La conclusione appare scontata, muoversi è una necessità vitale per l’individuo ma anche per la collettività.

 

Per maggiori informazioni
0434 733011
info@olympiascenter.com

alimentazione-sbagliata-e-sovrabbondante-Olympia's-center-Sacile-S

Sane abitudini approccio al cibo.

By | Salute | No Comments

Viviamo in un contesto storico sociale pieno di paradossi.
Il mondo è diviso a metà , una parte fatica a trovare cibo per sopravvivere e l’altra parte si ammala per eccesso di alimentazione.
Per la prima volta nella storia dell’essere umano ci troviamo ad affrontare il problema della troppa disponibilità di cibo e contemporaneamente dobbiamo fare i conti con la sostenibilità su cui impattano drammaticamente gli allevamenti intensivi e l’eccessiva industrializzazione dell’agricoltura.
Serve che ogni cittadino si approcci al cibo in modo più responsabile , valutando le conseguenze che lo stesso porta al nostro organismo in termini di salute ma anche dell’impatto che i cibi che compriamo e mangiamo hanno sull’ambiente in cui viviamo.
La fretta e lo slittamento funzionalistico della società ha contribuito molto a renderci tutti meno consapevoli di quello che mangiamo e quanto mangiamo.
L’abbandono di quasi tutte le forme di lavoro fisico hanno amplificato questo problema sommando i danni della sedentarietà a quello di una alimentazione frettolosa e spesso eccessiva.
Dobbiamo riabituarci a vivere il cibo con più equilibrio , ricordando che mangiare è un mezzo per garantirci la sopravvivenza e non un fine!
Tornare consapevoli che un pasto consumato a tavola con calma e con gratitudine è un modo bello per ringraziare chi quel cibo ce lo ha preparato e sopratutto cerchiamo di orientare le nostre scelte verso cibo vero , quello che la natura ha pensato e progettato per noi evitando di mangiare solo per abitudine alimenti confezionati e manipolati che a lungo andare possono solo ammalarci.

 

Per maggiori informazioni
Telefono: 0434 733011
Mail: info@olympiascenter.com

cibi-sani-frutta-verdura-cibi-integrali-migliora-la-salute-del-corpo-Olympia's-Center-Sacile-S

Alcuni tumori possono essere prevenuti.

By | Salute | No Comments

Rispettando una serie di comportamenti e abitudini salutari le varie forme tumorali possono essere in buona parte prevenute.

Gli studi scientifici più recenti mostrano come lo stile di vita complessivo abbia una grandissima responsabilità sulle patologie neoplastiche.Proprio alla luce di queste ricerche anche il codice Europeo contro il cancro è stato aggiornato e integrato per cercare di rendere consapevoli i cittadini di quanto le loro abitudini siano importanti ai fini della prevenzione.

La parte del leone nel codice aggiornato la fanno la lotta al fumo la pratica quotidiana di esercizio fisico e un uso intelligente e responsabile del cibo.
Vengono fortemente consigliate l’assunzione di

  • verdura
  • frutta
  • cereali integrali
  • legumi

viene suggerito di limitare i cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri, i cibi contenenti molto sale e le carni rosse, mentre viene consigliato di eliminare le carni conservate e le bevande zuccherate.

Alcune raccomandazioni vengono impartite anche per proteggere la pelle sopratutto dei bambini a cui si sconsiglia l’esposizione prolungata al sole e per gli adulti di usare comunque creme protettive.

Un suggerimento che ancora non trova alloggio nel codice è quello relativo all’ interiorità, ma è solo questione di tempo e vedrete che prima o poi verrà inserito, il nostro sentire influisce infatti sulla produzione di ormoni buoni o cattivi a seconda del nostro stato d’animo, questa è ormai una certezza scientifica, e conseguentemente anche le patologie tumorali risulteranno ragionevolmente influenzate da questa variazione chimica, in positivo o in negativo.

Seguiamo regole di vita il più possibile aderenti al codice europeo contro il cancro e cerchiamo di educare figli e nipoti a monitorare le proprie abitudini.

#salute #nutrizione #olympiascenter

Per maggiori informazioni
Telefono: 0434 733011
Mail: info@olympiascenter.com

L'importanza-del-moviemento-per-gli-anziani-Olympias-center-Sacile

Nati per vivere 100 anni in piena salute.

By | Salute | No Comments

Non è uno slogan ma la pura verità.

Il nostro DNA pare sia progettato per accompagnarci fino ai 100-120 anni dopo di che si esaurisce la capacità di rigenerarsi delle nostre cellule.

Gli studi scientifici e l’osservazione sui centenari di ogni parte del mondo sembrano convergere sulle seguenti indicazioni:

Pratica costante e giornaliera di forme di attività fisica prevalentemente aerobiche (evitando gli eccessi come la pratica di sport agonistici) integrate da attività che impegnano anche la muscolatura con esercizi di forza.

Alimentazione prevalentemente vegetale e stagionale a base di prodotti del territorio come ortaggi, erbe selvatiche, verdure, frutta secca e frutta fresca di stagione, pane integrale, legumi e cereali integrali integrati con corrette quantità di cibo animale come pesce, carni bianche, carni rosse magre, yogurt e alcuni derivati del latte e uova.

La prima colazione e il pranzo rappresentano circa l’80% della giornata alimentare, la cena dovrebbe essere leggera e consumata possibilmente entro le 19-20 in modo da lasciare all’organismo un periodo di digiuno sufficiente (12-13 ore) a potersi ripulire e un riposo notturno ottimale privo del disturbo dovuto alla digestione di una cena copiosa e tardiva.

Tutti i centenari o quasi sono abituati a mangiare senza eccedere nelle porzioni e praticano  abitualmente piccole forme di digiuno ( saltare la cena) cosa confermata anche dai recenti studi scientifici che hanno esaltato le doti curative e anti invecchiamento di  questa antichissima pratica.

L’ultimo fattore che sembra influire potentemente sulla nostra longevità è la vita interiore.

Dedicare tempo agli altri, dare e ricevere amore anche nella vecchiaia  insieme ad una buona spiritualità ( non necessariamente religiosa) e un uso positivo della mente hanno dimostrato essere infatti propedeutici alla lungo vivenza .

Ricordiamoci infine che i farmaci hanno contribuito ad allungare l’età media delle persone fino ad oltre 80 anni gli uomini e 85 le donne ,ma che oggi oltre il 90% degli over 70 è costretto a prendere medicinali per sopravvivere…. non è importante solo quanto viviamo…ma come viviamo!

Per maggiori informazioni
Telefono: 0434 733011
Mail: info@olympiascenter.com

 

Attività-fisica-aiuta-la-produttività-nel-lavoro-Olympia's-center-Sacile

Sai come migliorare l’efficienza sul lavoro?

By | Salute | No Comments

In un mondo ipercompetitivo dove le prestazioni dei manager delle aziende o dei singoli professionisti diventano decisive per la sopravvivenza dell’azienda stessa, occorre fare una seria e attenta riflessione su quanto sia produttiva ed efficace la strada intrapresa fino ad oggi.

La tendenza negli ultimi anni è quella di lavorare sempre più tempo e far scomparire quasi completamente una parte importante delle nostre abitudini, quelle relative alla vita sociale al divertimento e all’attività fisica, sacrificandole come detto a favore di una dilatazione esagerata dell’orario di lavoro presumendo una presunta maggiore produttività.

Le persone però iniziano ad accusare sempre più frequentemente disturbi riconducibili all’eccessivo stress con reazioni che vanno dalla semplice difficoltà ad addormentarsi o al colon irritabile per arrivare agli attacchi ipertensivi ,crisi panico e depressioni.

Tutti questi segnali di disagio dell’organismo ci avvisano che l’equilibrio nel nostro organismo si sta alterando.

Di contro numerosi  studi scientifici hanno però dimostrato che persone sottoposte ad un allenamento aerobico sostenuto (correre a frequenza cardiaca elevata) aumentano  le proprie prestazioni mentali (apprendimento e memoria) di oltre il 20% oltre a ridurre drasticamente il rischio di contrarre patologie cardiovascolari e diabete.

Non solo, la pratica di attività fisica costante e di forme di meditazione hanno dimostrato abbattere del 20-30% la possibilità di cadere in depressione una delle patologie in forte aumento negli ultimi anni.

La conclusione alla luce dell’evidenza scientifica è che dedicare una parte del tempo, anche in orario lavorativo, all’attività fisica aerobica, all’ attività specifica con carichi funzionali e alle varie forme di meditazione è un ottimo investimento sia per le aziende e i loro proprietari che per dirigenti e dipendenti.

Per maggiori informazioni
info@olympiascenter.com
+390434733011

#lavoro #fitness #Efficenzalavorativa

importanza-di-curare-il-proprio-corpo-Olympia's-center

Tornare consapevoli, del proprio corpo!

By | Salute | No Comments

La parola chiave per risolvere tutti i problemi che oggi affliggono le persone, relativamente al cibo e allo stile di vita generale é proprio consapevolezza.

La spinta consumistica del dopo guerra ci ha spinto sempre più verso l’abbandono di antiche tradizioni sapienziali che contraddistinguevano le famiglie Italiane da secoli.

Abbiamo iniziato a sopire l’ascolto dei messaggi del nostro organismo cedendo alle lusinghe del farmaco rapido per tutte le problematiche.

Abbiamo smesso di chiederci perché diventiamo nervosi, tanto c’é il calmante e il sonnifero…abbiamo smesso di chiederci  come mai il nostro intestino si ribella al cibo industriale manipolato e pieno di sostanze ideate dall’uomo, tanto ci sono i prodotti antiacido, i lassativi etc…abbiamo finito anche per smettere di ascoltare le urla del nostro cuore che disperatamente “facendoci venire il fiatone” dopo una rampa di scale, ci avvisa che ci stiamo suicidando….che non è in grado senza movimento di mantenerci sani ed efficienti…ma noi abbiamo risolto anche quel problema con farmaci anti ipertensivi, statine contro il colesterolo etc…

Dobbiamo invertire il senso di marcia e cominciare nuovamente a chiederci perché le cose accadono…la scienza sta faticosamente dimostrando cose che la saggezza popolare conosceva da millenni.

In definitiva dobbiamo rispettare di più la macchina che riceviamo in dono alla nascita, imparando di nuovo a conoscerla e dedicandole le giuste attenzioni affinché funzioni bene tutta la vita senza incidenti e senza incappare nella malattia.

L’essere umano lo ha fatto per millenni, noi dobbiamo solo riabituarci, ci conviene moltissimo.

#fitness #salute #curadelcorpo

Per maggiori informazioni
info@olympiascenter.com
+390434733011

12-passi-utili-per-la-tua-salute-mentale-e-fisica-Olympias-center

12 passi verso la salute.

By | Salute | No Comments

Olympia’s Center a suo modo ti regala 12 consigli per augurarvi Buone Feste e Felice e Sano Anno Nuovo,ricordati ti volerti bene anche durante i momenti di svago e vacanza.

1) Mangia cibo fresco, naturale e stagionale, evita quello manipolato e raffinato. Limita al massimo zuccheri aggiunti,  modera l’uso  delle carni rosse conservate.

2) Abbonda nel consumo di verdure cotte e crude, semi e erbe selvatiche, non farti mancare una porzione al giorno di frutta secca, frutta fresca in base alla stagione e di cereali integrali.

3) Bevi acqua e limita il consumo di alcolici ad un massimo di due porzioni al giorno.

4) Fai una colazione abbondantissima un pranzo ricco e una cena leggera possibilmente entro le 20.30.

5) Dormi almeno 7 ore al giorno nelle ore di buio e lasciati spazi di silenzio durante la giornata.

6) Passa alcune ore all’aria aperta, sorridi e divertiti, coltiva tanti interessi e le tue passioni.

7) Vivi con leggerezza, non arrabbiarti non portare rancore e ringrazia ogni giorno per quello che hai.

8) Dedica tempo alle persone che ami , ascolta buona musica , rifletti e leggi buoni libri.

9) Dedica almeno un’ora al giorno alla tua salute praticando una forma di attività aerobica a scelta.( per avere efficienza cardio circolatoria) possibilmente in compagnia.

10) Fai qualche esercizio per la forza muscolare ti aiuterà  a rimanere autosufficiente nella terza e quarta età.( per prevenire l’osteoporosi e l’invecchiamento precoce)

11) Mantieni il tuo corpo elastico e mobile praticando pochi minuti al giorno di esercizi posturali respiratori e di allungamento.

12) Pratica giochi sportivi che ti impegnano nell’equilibrio nella destrezza e nella coordinazione.