Stare seduti 8 ore sul posto di lavoro o a casa su un divano ci accorcia la vita di 4 anni.

Recenti studi scientifici hanno messo in relazione l’immobilità prolungata dell’essere umano con la sopravvivenza e il dato che emerge conferma quanto sostenuto dalle principali organizzazioni mondiali che si occupano di salute.

La sedentarietà e l’immobilità  prolungata sono un fattore di rischio importante in quanto attivano un pericoloso segnale di resa nell’organismo.La storia evolutiva dell’essere umano si è infatti caratterizzata per la grande quantitá di movimento fisico necessario al tempo per trovare nuovo cibo e poter fuggire in caso di aggressioni o condizioni ambientali sfavorevoli.

Le cellule che ci compongono vengono regolarmente sostituite e rigenerate e tanto più l’organismo si mantiene attivo tanto più questo segnale di rigenerazione arriva forte e chiaro.Al contrario l’immobilità comunica un segnale opposto, sono fermo quindi non necessito di manutenzione con la conseguenza di una minore rigenerazione cellulare e un conseguente precoce  invecchiamento e decadimento.

Quindi sia a casa che sul posto di lavoro nel vostro interesse e in quello della vostra azienda alzatevi ogni due ore massimo, “fate qualche piegamento sulle gambe e camminate speditamente per uno due minuti, queste semplici precauzioni sono in grado di abbattere moltissimo il rischio di morte prematura.”

Una buona strategia è anche quella di effettuare esercizi isometrici (contrazioni muscolari senza movimento) quando siete seduti alla scrivania, è meno efficace per il sistema cardio vascolare ma a livello muscolare è un’ottima alternativa per risparmiare tempo e contemporaneamente continuare a lavorare.

Per maggiori informazioni
Telefono: 0434 733011
Mail: info@olympiascenter.com