Le condizioni psico-fisiche (o più correttamente le condizioni della chimica organica del momento) influenzano in modo significativo le capacità mentali delle persone.

Come dimostrato ormai da numerosi studi scientifici, l’alterazione di alcuni parametri fondamentali come l’ossigenazione e l’equilibrio tra ormoni stressanti e ormoni del benessere, sbilanciato a favore dei primi, ci mette nelle condizioni fisiologiche ideali per commettere errori.

 

Il nostro cervello infatti è progettato per lavorare in condizioni ottimali e perde funzionalità con il diminuire della quota di ossigeno disponibile e l’ossigeno disponibile dipende dalla nostra forma fisica aerobica (fitness cardio vascolare o Vo 2 max) e dalla respirazione del momento.

 

Elevati livelli di cortisolo, ormone stressante, ci portano a respirare con il torace e quindi poco profondamente con la conseguenza di una netta diminuzione di ossigeno disponibile.

La somma di queste due situazioni, un basso livello di forma fisica aerobica e situazioni stressanti, oggi molto ricorrenti, aumentano significativamente le probabilità di commettere errori.

Avere elevati livelli di fitness cardio vascolare e approcci alimentari e psicologici corretti sono quindi elementi su cui investire per evitare errori che possono rivelarsi fatali.

 

Per ottenere questo risultato sono sufficienti poche decine di minuti di allenamento quotidiano e una buona conoscenza del cibo e dei meccanismi che regolano il nostro organismo.

 

Ecco perché tutte le più grandi aziende al mondo stanno iniziando ad investire su progetti di well being, estesi a tutta la forza lavoro.