Al primo posto nella lista della spesa di Aprile troviamo l’asparago, ricchissimo di fibre, calcio, fosforo, magnesio e potassio. Abbondando nel suo contenuto di Vitamine A, B6 e C  è invece poverissimo di grassi.

“L’asparago migliora l’eliminazione dell’acido urico e quindi un funzionamento migliore dei tuoi reni”

Conosci i tuoi reni?
Le funzioni del rene sono essenzialmente due: la regolazione della concentrazione di acqua e soluti e l’eliminazione di sostanze inutili o dannose (farmaci e prodotti finali del metabolismo come urea, acido urico ed eccesso di ioni H+); la più importante è senz’altro la prima, dal momento che l’alterazione del volume sanguigno o dei livelli ionici può determinare gravi patologie prima ancora che l’accumulo di scorie metaboliche produca i suoi effetti.

Frittata di primavera si serve in genere come secondo piatto, servita assieme a insalatina mista di stagione, ma può essere anche un antipasto, tagliata a piccole fettine o a cubettoni.

Ingredienti di primavera 2 persone:

  • un mazzetto di asparagi,
  • 1 carota,
  • 2 cipollotti
  • 1 carciofo
  • mezzo limone
  • 1 cucchiaio di birra bionda
  • 100 ml di brodo vegetale
  • 4 uova
  • 20 gr. di parmigiano reggiano
  • olio e.v.o, sale e pepe

Preparazione

Lavare accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente e raschiarli con un coltello non troppo affilato facendo molta attenzione a non toccare le punte, fragili e delicate. Affettare la parte verde fino a dove il gambo è tenero. Lavare la carota, raschiarne la superficie se rovinata, affettarla. Lavare i cipollotti, rimuovere le radichette ed affettare sottilmente la parte bianca.

Lavare il carciofo, togliere le foglie dure più esterne fino ad ottenere il cuore, ridurlo a spicchietti e metterli in acqua acidulata con mezzo limone. Scaldare il brodo. In una padella far rosolare il cipollotto nell’olio. Quando è ben dorato aggiungere le verdure e lasciar cuocere per un paio di minuti a fiamma vivace. Salare, pepare, aggiungere un mestolo di brodo e cuocere coperto per 10-12 minuti circa a fiamma media, girando di frequente e scoperchiando negli ultimi minuti.

Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere altro brodo. Rompere le uova in una ciotola. Unire la birra, il Parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, una macinata di pepe e sbattere con una forchetta. Terminata la cottura delle verdure versare le uova. Mescolare appena per amalgamare le uova alle vedrure.

Lasciar cuocere la frittata a fuoco dolce coperta per una decina di minuti dal primo lato, controllandone il fondo con una paletta. Quando avrà assunto un bel colore dorato girarla e cuocerla anche dal secondo lato. Servire, a piacere, calda, tiepida o fredda.